Dentosofia

Dentosofia

È difficile presentare in poche parole una disciplina come la Dentosofia. Ci si può provare partendo dal nome, che la qualifica come qualcosa che va un po’ oltre alla concezione di dentista. Si tratta, infatti, di un termine coniato a partire dalle parole greche che significano ‘denti’ e ‘saggezza’. Questo perché, dopo anni di pazienti trattati in studi dentistici di diversi paesi (è una disciplina che si è diffusa in Europa dopo essere nata in Francia), si è capito e sperimentato che esiste una connessione fra i denti e le altre strutture dell’organismo, oltre che allo spirito della persona e alla sua emotività; il dentosofo perciò, a differenza del dentista, considera la bocca un modello psicosomatico che gli permette di aiutare il paziente mantenendo una visione olistica, nella quale il benessere della persona influenza -e dipende da- lo stato di salute della bocca stessa.

A differenza delle convenzionali tecniche odontoiatriche, dall’ortodonzia alla parodontologia, la Dentosofia evita di dirigere i cambiamenti della bocca del paziente verso un obbiettivo standardizzato, che segua rigidi canoni estetici e meccanici definiti a priori. Dentosofia - Studio Dentistico Dottor BonazziLa bocca è bella e sana quando riflette lo stato di equilibrio della persona, e la conseguenza di questo è che -detto in parole povere e forse in maniera un po’ brutale- ciascuno deve meritarsi la propria. In Dentosofia non si applicano forze esterne nel sistema stomatognatico, l’unica che viene stimolata e indirizzata durante il trattamento è la forza di volontà del paziente, supportata e incentivata dai miglioramenti che si presentano con velocità sorprendente in coloro che si applicano coscientemente e costantemente nell’utilizzo dell’Attivatore, e nel seguire le (poche) regole della Riabilitazione Neuro Occlusale.

Potrebbe sembrare strano che i denti si spostino senza interventi esterni, eppure è un fatto quotidianamente riscontrato in qualsiasi studio dentistico: quando viene tolto l’apparecchio ortodontico, i denti rimangono allineati solamente se viene posta una contenzione a trattenerli, altrimenti rapidamente e inesorabilmente si dirigono verso la posizione in cui sembrano stare più ‘comodi’. È questa la forza che viene utilizzata in Dentosofia, quella che permette a ogni singola parte del nostro organismo di tendere all’equilibrio: vengono, infatti, poste le basi per un equilibrio nuovo, che partendo dalla bocca si diffonde poi globalmente. Anche questo fa parte ormai dell’odontoiatria classica, spesso si sente di amici e conoscenti che hanno risolto il proprio mal di testa andando dal dentista. È un buon esempio, ma con la Dentosofia i benefici si ottengono anche in aree della salute in cui non si crederebbe possibile intervenire.

Per chi volesse soddisfare appieno il proprio interesse e la propria curiosità, il consiglio è quello di leggere il libro ‘Denti & Salute’, che ha portato tanti dentisti ad avvicinarsi alla Dentosofia. Scritto direttamente da uno dei papà di questa disciplina, Michel Montaud, non è affatto un libro tecnico, si tratta di una piacevole lettura che richiede un paio d’ore, ma che cambierà sicuramente il modo in cui guarderete allo specchio il vostro sorriso.

Altro in questa categoria: RNO »